• +39 0458004363
  • info@fondazionecristianotosi.org

A Napoli, con il sostegno della Fondazione Tosi, presentato il libro: “Un morto ogni tanto”

Federico Tosi

A Napoli, con il sostegno della Fondazione Tosi, presentato il libro: “Un morto ogni tanto”

Si è svolto negli scorsi giorni a Napoli, nella prestigiosa cornice della Sala Megaride di Castel Dell’Ovo, l’incontro organizzato dalla “Fondazione Tosi” e dal Banco BPM con lo scrittore Paolo Borrometti autore del libro: “Un morto ogni tanto”.

PAOLO BORROMETI è uno scrittore italiano da sempre in prima linea nella lotta contro la criminalità organizzata e che è stato oggetto di diversi episodi intimidatori e violenti da parte della mafia. Nonostante tutto però l’autore prosegue per la sua strada e ha così scelto di presentare il suo libro, edito da Solferino, proprio insieme alla Fondazione Cristiano Tosi che ha supportato, insieme al Banco BPM, l’iniziativa. Ospite d’onore il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, ex magistrato con grande esperienza sul campo e nella lotta alla criminalità organizzata.

PROGETTO DOLCENERA la Fondazione Cristiano Tosi è impegnata in prima linea in progetti che permettano il recupero e il resinerimento sociale negli impianti sportivi di coloro i quali siano rimasti indietro, agevolando la ricerca del lavoro. Proprio in tal senso è stato a margine della presentazione del libro di Paolo Borrometti è stato presentato il Progetto Dolcenera della Fondazione Cristiano Tosi che mira a favorire, attraverso lo sport, il recupero di ragazzi che abbiano avuto guai con la giustizia.

FEDERICO TOSI (promotore Fondazione Cristiano Tosi): “Sono contento di rappresentare la Fondazione dedicata alla memoria di mio fratello Cristiano, in questo convegno di uomini e donne dedicati alla lotta al crimine e alla promozione sociale della legalità. In questa sede ci fa piacere presentare il nostro progetto indirizzato all’inserimento sociale e produttivo di ragazzi che, pur avendo sbagliato, trovandosi in situazioni di degrado ambientale, debbono poter venire recuperati ad una vita attiva ed onesta: credo di interpretare anche i sentimenti di mio padre Sergio e di tutti i collaboratori della sua Società sportiva Sport Management, con i quali abbiamo intrapreso questo cammino etico. Ha accettato di accompagnarci in questo progetto il campione olimpionico Massimiliano Rosolino, grazie alla reciproca conoscenza, nata nelle piscine che la SM gestisce in tutta Italia. Ognuno di noi, spogliandosi dei panni dell’uomo professionalmente impegnato, si è calato nel mondo del sociale, pronto a dare una mano a chi è più sfortunato. Ci auguriamo il meglio dall’attività della Fondazione. Vi ringrazio della vostra presenza e ringrazio Paolo Borrometi per il coraggio che ci dimostra e per la sua lotta al crimine e che condividiamo totalmente”

UN MORTO OGNI TANTO di Paolo Borrometi: «Ogni tanto un murticeddu, vedi che serve! Per dare una calmata a tutti!» Nelle intercettazioni l’ordine è chiaro: Cosa Nostra chiede di uccidere il giornalista che indaga sui suoi affari. Ma questo non ferma Paolo Borrometi, che sul suo sito indipendente La Spia.it denuncia ormai da anni gli intrecci tra mafia e politica e gli affari sporchi che fioriscono all’ombra di quelli legali.

Per la Fondazione Cristiano Tosi erano presenti all’evento il presidente Alessandro Fattore, il promotore della fondazione Federico Tosi e Maurizio Castagna.

Il ricavato del libro andrà in beneficenza.

wp_10194717

Invia il messaggio